martedì 27 giugno 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 27/02/2017

Buon martedì 27 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Alta Africana ha le ore contate, e con lei anche il caldo e l'insopportabile afa; infatti una poderosa perturbazione atlantica, carica di aria decisamente fresca, è in rotta di collisione con il nostro Paese ed il risultato sarà eclatante. Un primo assaggio l'abbiamo già avuto durante il weekend appena trascorso, ma ciò che dovrà accadere, sopratutto nella seconda parte della settimana, sembra di molto peggiore rispetto a quanto abbiamo già visto; dovremo fare i conti con furiosi temporali, violente grandinate, intensi colpi di vento e un sensibile ribasso termico, che localmente di notte potrebbe portare addirittuare a temperatura molto basse. 
Inizialmente - già a partire da domani - il peggioramento dovrebbe interessare esclusivamente il centro nord peninsulare, mentre il sud continuerebbe ad essere protetto dalla bollente lingua d'aria sahariana, ma verso il fine settimana anche il sud peninsulare dovrebbe essere liberato dal caldo africano.
Il cambiamento di circolazione sarà decisamente marcato, ma la stagione estiva, nel fior fiore della sua gioventù, non si farà prendere in contropiede e già a partire dai primi giorni della prossima settimana, la nostra Penisola dovrebbe essere nuvolamente in compagnia dell'alta pressione, inzialmente con gradevoli connotati azzorriane e successivamente con afosi apporti africani. Vi terrò aggiornati.

Per qunto riguarda la giornata odierna avremo cielo generalmente variabile su tutto l'arco alpino con diffusi temporali; sul resto del nord avremo parimenti condizioni di variabilità climaica con diffusi temporali, meno probabili sui settori estremamente orientali ed occidentali. Scendendo la Penisola incontreremo ancora condizioni di variabilità con precipitazioni, anche temporalesche su Emilia Romagna e Toscana mentre sulle restanti zone il cielo sarà generalmente sereno o poco nuvoloso.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 13,9° registrata sul Völser Aicha a Fié allo Scilliar (BZ - 920 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 46,6° registrata ad Alghero (SS - 7 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo condizioni di cielo generalmente variabile con ampie schiarte, specie sulla costa o in pianura, maggior nuvolosità in montagna.
Le temperature saranno comprese tra 23° e 28° sulla costa, tra 20° e 31° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 19 ed 11 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

lunedì 26 giugno 2017

PUNTO FVG - 26/06/2017

Buon lunedì 26 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Come largamente annunciato, i furiosi temporali che avrebbero dovuto scatenarsi nel weekend non hanno tradito le aspettative e, accompagniati da colpi di vento e grandinate record, hanno spazzato nella giornata di ieri buona parte del nord Italia, smorzando quantomento l'afa. 
In diverse località la grandine è stata davvero da record, tanto che in Trentino, dopo un temporale che ha riversato al suolo ben 20 cm di grandine, si è reso necessario l'impiego dei mezzi sgombraneve per liberare le strade...
Oggi l'alta pressione ha temporaneamente ripreso le posizioni perse, nell'attesa di un nuovo e questa volta più organizzato fronte perturbato, che intorno a metà settimana, interesserà prima il settentrione ma poi anche il resto della Penisola; avremo nuovi violenti temporali, spesso accompagnati da grandinate e colpi di vento con l'afa che verrà finalmente smorzata e con le temperature che scenderanno notevolmente, risultando di notte localmente addirittura relativamente basse.
L'Alta Africana potrebbe tornare protagonista a partire dall'inizio della prossima settimana, ma vista la lontananza dell'evento, si parla ancora di semplici linee di tendenza.

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente sereno o poco nuvoloso con atmosfera calda ma più secca rispetto ad i giorni precedenti. 
Le temperature saranno comprese tra 22° e 29° sulla costa, tra 19° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 20 e 13 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

venerdì 23 giugno 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 23/06/2017

Buon venerdì 23 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'azione anticiclonica è ormai quasi giunta al sua apice; le temperature sono elevatissime ed i tassi di umidità sono alle stelle, talmente alti che anche di notte il caldo continua ad essere opprimente. 
Stiamo vivendo condizioni tipiche di un clima tropicale con le isoterme che si porteranno sui +20° ad una quota di 850 hPa (tra i 1300 e i 1500 metri in atmosfera) che si tradurranno al suolo con picchi che, localmente, potrebbero raggiungere o superare i 40°. 
Nei prossimi giorni la situazione non è destinata a cambiare, salvo all'estremo nord, dove l'invecchiamento della struttura anticiclonica non avrà più tenuta stagna e lascerà filtrare refoli perturbati e freschi che genereranno, specie sui settori montani (ma localmente fin in pianura o fin sulle coste), temporali di calore, che potrebbero scoppiare ovunque a causa dell'elevata energia accumulatasi in questi giorni per via del calore e dell'afa. 
Per avere un vero cambiamento dovremo attendere gli ultimi giorni del mese; infatti va sempre più delineandosi la possibilità (come vi anticipo da diversi giorni) di una decisa irruzione nord atlantica verso il bacino del Mediterraneo. Se ciò dovesse verificarsi, avremo un deciso calo termico dovuto a violentissimi temporali, accompagnati spesso da rovinose grandinate e furiosi colpi di vent0; d'altronde, come detto in precedenza, l'energia termica è elevatissima.  Le stesse analisi, che rientrando entro i 10 giorni diventano sempre più attendibili, delineano però, in questro probabile peggioramente, solamente un pausa - seppur più lunga ed organizzata delle precedenti - prima di un nuovo rinforzo africano.
Restate collegati per gli aggiornamenti.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalemente sereno o localmente poco nuvoloso su tutto il nord. Scndendo la Penisola incontreremo ancora condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, salvo maggiore nuvolosità sull'appennino meridionale, dove saranno probali locali temporali.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 13,5° registrata a Viterbo (VT - 310 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 36,8° registrata a Ferrara (FE - 10 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Su tutta la Regione avremo cielo sereno o poco nuvoloso, salvo maggiori addensamenti nuvolosi nel pomeriggio sui settori montani, dove protrebbero verificarsi locali temporali.
Le temperature saranno comprese tra 25° e 30° sulla costa, tra 20° e 34° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 22 e 17 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 22 giugno 2017

PUNTO FVG - 22/06/2017

Buon giovedì 22 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Anticiclone nord Africano continua a spingere e sarà maggiormente incisivo proprio a cavallo tra il weekend e l'inizio della nuova settimana, quando l'isolamento di una lacuna barica in Atlantico genererà una maggior risalita africana verso la nostra Penisola; il caldo si farà sempre più intenso, con le temperature che supereranno i 35° e che localmente andranno a sfiorare i 40° e con i tassi di umidità che saranno talmente alti da non concedere refrigerio nemmeno di notte e che ci faranno percepire temperature di diversi gradi sopra quelle reali. 
Tuttavia, il picco di calore africano coinciderà anche con un clima localmente instabile perché, come si sa, in un contesto anticiclonico africano, denso di umidità e calore, basta una piccola scintilla per far esplodere temporali improvvisi e questo sarà lo scenario che riguarderà il centro nord, meno i settori orientali. Il contesto che andremo a vivere nei prossimi giorni sarà simile a quello di un clima tropicale.
Per sperare in una boccata d'aria fresca dovremo attendere i primi giorni del nuovo mese, quando una perturbazione nord atrlantica potrebbe aggredire l'ormai vecchia struttura africana generando violenti temporali ed un calo termico che porterebbe ad una pausa fresca, la cui durata, come la fattibilità dell'evento stesso, è ancora da verificare. Vi terrò aggiornati.

Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente sereno o poco nuvoloso al mattino su tutte le zone; dal pomeriggio aumento della nuvolosità in montagna e sulle zone alte della pianura, dove potrebbero verificarsi dei temporali di calore. La nuvolosità ed i temporali potrebbero interessare anche altre zone della Regione, anche se sulla costa il rischio dovrebbe essere minore. Caldo Afoso.
Le temperature saranno comprese tra 24° e 29° sulla costa, tra 20° e 34° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 21 e 15 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

mercoledì 21 giugno 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 21/06/2017

Buon giovedì 21 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Dalle ore 04:24 di oggi possiamo dirci definitivamente entrati nella bella stagione, infatti dopo il 1 Giugno che sancisce metereologicamente l'inizio dell'estate, con l'avvento del Solstizio - che cadeva proprio oggi alle 04:24 - ha inizio anche l'estate astronomica.
IL SOLSTIZIO (dal latino solstitium, composto da sol-, "Sole" e -sistere, "fermarsi") è  il momento in cui il sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima, rappresentando, a seconda che cada d'estate o d'inverno, rispettivamente il giorno più lungo e più corto dell'anno.
Nel corso di un anno dunque il solstizio ricorre due volte: il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno (segnando l'inizio dell'estate boreale e dell'inverno australe) e negativa in dicembre (marcando l'inizio dell'inverno boreale e dell'estate australe).
Il solstizio ritarda ogni anno di circa 6 ore rispetto all'anno precedente (più precisamente 5h 48min 46s) e si riallinea forzosamente ogni quattro anni in corrispondenza dell'anno bisestile, introdotto proprio per evitare la progressiva divergenza delle stagioni con il calendario. A causa di tali variazioni può capitare che i solstizi cadano il 20 o il 21 giugno oppure il 21 o il 22 dicembre (Parzialmente tratto da Wikipedia).
Dal punto di vista climatico, siamo decisamente in tema, infatti prosegue il "maltempo anticiclonico" ovvero un lungo periodo di siccità con temperature elevate e alti tassi di umidità; e non potrà che peggiorare, infatti verso la fine della settimana un lacuna barica andrà ad isolarsi in Atlantico richiamando maggiormente verso la nostra Penisola aria caldo-umida sahariana. Le temperature saliranno vertiginosamente, ben oltre i 35° e l'afa farà percepire al nostro corpo temperature superiori ai 40°; anche di notte non avremo refrigerio, tanto che potemo parlare di clima tropicale.
Per avere una boccata d'aria più fresca dovremo attendere la fine del mese, quando probabilmente un sistema perturbato nord atlantico potrebbe riuscire a far breccia nello scudo anticiclonico, ma per tale eventualità si rendono necessarie future analisi, trattandosi di semplici linee di tendenza.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile o  poco nuvolso su tutto l'arco alpino, con possibili temporali pomeridiani; sul resto del nord avremo cielo generalmente sereno o poco nuvoloso. Scendendo la Penisola incontreremo ancora condizioni di cielo sereno o localmente poco nuvoloso.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 13,2° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 35,4° registrata a Ferrara (FE - 10 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggia avremo cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso su tutte le zone, salvo maggiore nuvolosità nel pomeriggio sui settori montani, dove potrebbero localmente generarsi dei temporali. Caldo afoso.
Le temperature saranno comprese tra 23° e 29° sulla costa, tra 19° e 33° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 21 e 15 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 20 giugno 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 20/06/2017

Buon martedì 20 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La bolla anticiclonica africana ha ormai già riconquistato quasi tutti i territori perduti durante il weekend appena trascorso e le temperature hanno iniziato a salire vertiginosamente, accompagnate da alti tassi di umidità. La situazione continuerà ad evolversi verso il caldo soffocante, in quanto avremo l'isolamento di una lacuna barica in zona azzorre con conseguente spinta verso nord - e quindi verso la nostra Penisola - di rovente ed umida aria nord africana; le temperature, intorno al prossimo weekend, saliranno talmente tanto che alla quota di 850 hPa (più o meno dai 1.300 ai 1.500 mt.s.l.m.) si registreranno + 20°, un'isoterma davvero da record per il mese di giuigno. Quando avremo un po di respiro? Probabilmente non prima della fine del mese, quando alcuni modelli matematici intravedono timidamente la possibile incursione di aria perturbata nord atlantica, ma visto che mancano ancora 10 giorni, si tratta di semplici linee di tendenza. Vedremo.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo variabile o localmente poco nuvoloso su tutto l'arco alpino, con diffusi temporali pomeridiani, meno probabili sui settori orientali; sul resto del nord avremo cielo sereno o poco nuvoloso. Scendendo la Penisola il cielo sarà generalmente sereno o localmente poco nuvoloso.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 12,2° registrata a Viterbo (VT - 310 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 34° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso, specie sui settori montani e pre-alpini.
Le temperature saranno comprese tra 22° e 28° sulla costa, tra 18° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 20 e 14 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

lunedì 19 giugno 2017

PUNTO FVG - 19/06/2017

Buon lunedì 19 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Durante il fine settimana appena terminato, l'aria in discesa dalla Scandinavia e diretta ai Balcani ha creato un nucleo di bassa pressione tra l'Egeo ed il Mar Nero; tale conformazione barica, oltre a generare del maltempo all'estremo sud, è stata responsabile dello smorzamento del caldo e sopratutto dell'afa africana. Tuttavia questa pausa al caldo rovente verrà ben presto azzerata per un nuovo rinforzo anticiclonico che, a partire da metà settimana, riporterà le temperature intorno ai 35° ed un nuovo picco di umidità, nell'attesa degli ultimi giorni di giugno, quando è probabile che una discesa più organizzata di aria perturbata dal nord atlantico, potrebbe mettere in seria crisi la tenuta anticiclonica. Vedremo.

Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso con atmosfera ancora piuttosto secca.
Le temperature saranno comprese tra 20° e 27° sulla costa, tra 16° e 30° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 18 ed 11 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

venerdì 16 giugno 2017

PUNTO FVG - 16/06/2017

Buon venerdì 16 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La situazione generale vede la presenza dell'Anticiclone Africano che è indiscusso protagonista dello scenario barico europeo di questi e dei prossimi giorni; tuttavia la sua resistenza sarà sempre meno coriacea e varie infiltrazioni di aria fresca e perturbata porteranno ad abbassamento di temperature e clima localmente instabile. Il primo di questi attacchi si genererà proprio durante questo fine settimana, con aria fresca ed instabile di estrazione scandinava in viaggio verso i Balcani; il suo passaggio porterà ad un generale abbassamento termico, grazie all'abbattimento dell'afa, e diffuso maltempo sui versanti adriatici centro meridionali ed a sud, mentre al nord si potrà godere un weekend generalmente soleggiato e dal clima gradevole.

Per quanto riguarda la nostra Regione avremo, su tutte le zone, cielo sereno o poco nuvoloso al mattino, mentre a partire dal pomeriggio si verificherà un peggioramento delle condizioni con il cielo che si farà generalmente variabile o nuvoloso con diffuse precipitazioni, anche temporalesche, specie sui settori montani e della pianura, dove gli eventi potranno essere localmente violenti. Non si esclude maltempo anche sulla costa, anche se dovrebbero prevalere condizioni di cielo poco nuvoloso o variabile. Il caldo sarà pesantemente afoso. Tempo in generale miglioramento in serata/nottata.
Le temperature saranno comprese tra 22° e 28° sulla costa, tra 19° e 30° in pianura, mentre le temperature medie in montagna sarano di 19 e 12 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 15 giugno 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 15/06/2017

Buon giovedì 15 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La sfuriata precipitativa che ieri ha coinvolto buona parte del nord Italia, anche se prevista, non era certo inaspettata, in quanto in seno all'Anticiclone Sub Tropicale - che è carico di energia termica - lo scoppio dei temporali è cosa frequente; infatti il calore e gli alti tassi di umidità, che sono tipici dell'Alta Africana, fungono da carburante che risulta altamente infiammabile al primo contatto con correnti fresche ed instabili. 
Nei prossimi giorni assisteremo ad un nuvo rinforzo anticiclonico con bel tempo ovunque ed un ulteriore aumento termico accompagnato da alti tassi di umidità e quindi, come poc'anzi spiegato, seppur in un contesto di Alta Pressione, non si possono escludere totalmente locali e fugaci temporali al nord, specie sui settori montani e nelle fasi più calde della giornata.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo residua instabilità sulla catena alpina con frequenti e diffusi temporali, alternati a fasi di tempo migliore; sul resto del nord avremo cielo generalmente variabile con residui temporali o precipitazioni sui settori occidentali, mentre ad est il clima sarà più soleggiato. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso, salvo maggiore nuvolosità sulla dorsale appenninica, dove non si escludono precipitazioni o temporali.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 13° registrata a Viterbo (VT - 310 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 36,8° registrata a Catania (CT - 2 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente variabile sul settore montano con possibili locali temporali e deboli precipitazioni, mentre sui restanti settori il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso.
Le temperature saranno comprese tra 22° e 28° sulla costa, tra 18° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 20 e 12 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

mercoledì 14 giugno 2017

PUNTO FVG - 14/06/2017

Buon mercoledì 14 giugno a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'alta africana incombe ancora sull'intera Penisola ed è ormai giunta nel suo punto di maggiore estensione; tuttavia sui suoi bordi orientali ha perso un po di smalto sotto i colpi di aria più fresca di natura atlantica. Non si tratta di nulla di grave o di eclatante, infatti avremo un semplice indebolimento della struttura sui settori settentrionali, spece su quelli orientali, con possibili deboli precipitazioni o fugaci temporali sui settori montani o dell'alta pianura e localmente delle coste orientali. Tale instabilità proseguirà sino al weekend, con una lieve flessione termica che basterà quanto meno a diminuire l'afa.

Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo condizioni di cielo generalmente variabile su tutta le zone con debolissime precipitazioni o locali temporali possibili ovunque, anche se sulla costa prevarrano fasi di tempo migliore anche se non è possibile scongiurare totalmente il rischio precipitativo, che rimane pur sempre basso.
Le temperature saranno comprese tra 22° e 28° sulla costa, tra 18° e 28° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 18 e 11 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.