giovedì 20 luglio 2017

PUNTO FVG - 20/07/17

Buon giovedì 20 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Alta Pressione delle Azzorre, subentrata in seguito al breve peggioramento dello scorso fine settimana, sta gradulamente lasciando posto ad una nuova risalita africana, la 4a della stagione che comporterà un nuovo rialzo termico con conseguente crescita dei tassi d'umidità, sopratutto durante il weekend, trascorso il quale potremmo avere un break stagionale; infatti, verso la fine del mese, una perturbazione nord atlantica potrebbe sfondare la bariera anticiclonica e riversarsi lungo la Penisola portando un netto calo termico associato ad intense e furiose precipitazioni. Tuttavia il condizionale è d'obbligo, in quanto non è ancora certa la traiettoria della perturbazione che potrebbe anche scivolare lungo i Balcani, apportando solo lievi distrurbi alle nostre Regioni. Vedremo.

Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo sereno su tutte le zone, mentre dal pomeriggio si verificherà un aumento della nuvolosità con possibili precipitazioni, anche temporalesche, su tutte le zone, anche se saranno meno probabili - ma non escluse - sui settori della costa.
Le temperature saranno comprese tra 24° e 29° sulla costa, tra 18° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno comprese tra 20 e 13 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 18 luglio 2017

PUNTO FVG - 18/07/2017

Buon martedì 18 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La situazione generale vede l'anticiclone africano che lentamente sta riprendendo tutti i territori persi in occasione della sfuriata perturbata della scorsa settimana ed entro il weekend vi sarà nuovamente atmosfera umida e caldo fuori media stagionale. La sua risalita è da ascriversi al solito isolamento perturbato nel Golfo di Biscaglia.

Per quanto riguarda la nostra Regione oggi avremo cielo sereno o localmente poco nuvoloso con caldo in aumento.
Le temperature saranno comprese tra 23° e 28° sulla costa, tra 17° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 20 e 19 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

lunedì 17 luglio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 17/07/2017

Buon lunedì 17 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Siamo entrati nella terza decade del mese ed il clima è gradevolmente estivo, senza il caldo opprimente e con l'atmosfera secca; purtroppo tali condizioni non permarranno a lungo e già da metà settimana, l'Alta Africana riconquisterà le zone perdute espandendosi ben oltre le Alpi, a causa del solito affondo perturbato sulla Penisola Iberica. Tornerà dunque il caldo infuocato ed afoso che avrà come targhet sopratutto il centro sud ed il suo picco sarà registrato durante il prossimo weekend; tuttavia, come spesso accade nelle strutture altopressorie di natura africana, al nord potremo avere locali temporali pomeridiani, specie sui settori montani, a causa degli alti tassi di umidità, che a contatto con i primi refoli d'aria instabile, generano improvvisi e momentanei temporali. 
Questa ennesima fiammata africana non durerà molto a lungo, infatti sembra molto probabile che nei primissimi giorni della prossima settimana, una perturbazione nord atlantica riuscirebbe a far breccia nello scudo altopressorio nord africnano, portando condizioni instabili ed a tratti perturbate su buona parte della Penisola e spostando l'asse nord africano verso sud est. Le conseguenze sono ancora tutte al vaglio dei vari modelli matematici, anche perché, parlando di condizioni atmosferiche a lungo raggio, si possono solo addurre semplici linee di tendenza.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile su tutto l'Arco Alpino con porobabili temporali sparsi più probabili sui settori occidentali; sul resto del nord avremo in genere cielo sereno o localmente poco nuvoloso. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo sereno, salvo locali addensamenti sull'Appennino Meridionale e sulla Puglia per l'allontanamento verso sud est del nucleo di bassa pressione che durante la scorsa settimana ha attraversato i Balcani.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 7,8° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 36,4° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo condizioni di cielo sereno su tutte le zone, salvo locali maggiori addensiamenti, più probabili sui settori montani.
Le temperature saranno comprese tra 19° e 28° sulla costa, tra 15° e 30° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 18 e 9 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

sabato 15 luglio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 15/07/2017

Buon sabato 15 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Aria perturbata discesa sui Balcani è riuscita a far filtrare qualche refolo instabile sulla nostra Penisola con conseguenti piovaggini sparse al nord, localmente temporalesche in montagna e con l'annullamento dell'afa africana... si pensi che l'umidità media della giornata di ieri registrata a San Giorgio di Nogaro (UD - 7 mt.s.l.m.) è stata del 48%, contro valori che, negli scorsi giorni raggiungevano e superavano anche il 75%; il clima è dunque gradevole grazie anche all'apporto azzoriano e sarà localmente instabile, specie sui settori montani.
La situazione non è destinata a cambiare almeno sino a metà settimana, quando un nuovo affondo in area golfo di Biscaglia genererà una ulteriore risalita africana, con nuovo caldo intenso accompagnato da alti tassi di umidità; tale composizione barica dovrebbe accompagnarci almeno sino a fine mese, quando più organizzati fronti nord atlantici potrebbero scalfire lo scudo africano e portare al secondo breack stagionale. Ma vista la lontananza dell'evente, dobbiamo considerare queste previsioni con semplici linee di tendenza che necessitano di ulteriori analisi.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo in genere variabile sulle alpi e sul resto del nord con possibili locali e deboli precipitazioni. Sui settori centrali della Penisola avremo cielo in genere sereno o poco nuvoloso, mentre al sud avremo cielo variabile con possibili precipitazioni, anche temporalesche, sui settori tirrenici e sulla Calabria ionica.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 12° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 36,8° registrata a Catania (CT - 22 mt.s.l.m).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA - WEEKEND METEO FVG
Per quanto riguiarda la nostra Regione, OGGI  avremo sulla costa ed in pianura avremo cielo poco nuvoloso o localmente variabile, mentre sulle restanti zone avremo generalmente cielo variabile con probabili locali precipitazioni, anche temporalesche.
Le temperature saranno comprese tra 21° e 27° sulla costa, tra 17° e 28° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 14 e 7 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
Nella giornata di DOMENICA 16 LUGLIO avremo cielo in genere sereno o poco nuvoloso su tutta la Regione, salvo locali maggiori addensamenti sui settori montani.
Bora moderata sulla costa.
Le temperature saranno comprese tra 19° e 27° sulla costa, tra 14° e 28° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 15 e 7 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
La tendenza per LUNEDI' 17 LUGLIO sarà probabilmente di cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le zone, salvo locali addensamenti sui settori montani.
Le temperature saranno comprese tra 21° e 27° sulla costa, tra 16° e 29° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 19 e 9 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
---
Comuzzi Dante.

venerdì 14 luglio 2017

PUNTO FVG - 14/07/2017

Buon venerdì 14 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Come anticipato negli scorsi post, la perturbazione nord atlantica che sta scendendo verso i Balcani, fa filtrare alcuni refoli instabili e freschi anche alle nostre latitudini, rendendo il clima generalemte variabile o nuvoloso su buona parte della Regione. Tale situazione dovrebbe perdurare anche nella giornata di domani, anche se la situazione dovrebbe essere migliore di quella odierna. A partire da domenica dovrebbe esservi infine un ristabilimento delle condizioni climatiche con il graduale ritorno, nei primi giorni della prossima settimana, dell'Alta Pressione Africana, con il suo carico di caldo afoso.
In questo contesto barico, avremo un generale calo delle temperature che ci accompagnerà durante tutto il weekend, riportando le temperature nelle norme stagionali.

Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente variabile o nuvoloso con possibili precipitazioni sparse, possibili su tutte le zone con maggior intensità dei fenomeni sui settori montani e dell'alta pianura. Temperature in sensibile calo.
Le temperature saranno comprese tra 22° e 26° sulla costa, tra 19° e 26° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 15 e 10 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

giovedì 13 luglio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 13/07/2017

Buon giovedì 13 luglio a tutti i lettori di MtS!
Dettaglio della Penisola antartica dalla cui estremità - Lasern C - si è
distaccato l'Iceberg A68.
Immagine tratta da corrierenazionale.it

Come non aprire il post mattutino segnalandovi che l'ormai atteso distaccamento di una porzione della piattaforma di ghiaccio Lasern C in antartide è purtroppo avvenuta ed ha generato uno dei più grandi iceberg della storia; A68 - il nome che è stato scelto per questo iceberg - pesa circa 1000 miliardi di tonnellate con una superficie di 5.800 km quadrati, uno spessore di 200 metri ed un'altezza, sul livello del mare, di ben 30 metri. Pur non essendo l'iceberg più grosso della storia, delle dimensioni paragonabili più o meno alla Liguria, l'acqua che contiene è pari a tre volte quella del lago di Garda, due volte quella del Lago Erie - uno dei Grandi Laghi - ed equivale all'acqua consumata in media nel mondo nell'arco di cinque anni.
Anche se la formazione di questo iceberg "non è di per se un evento catastrofico" deve comunque suonare come un campanello d'allarme - dice Adrian Luckman, dell'Università di Swansea, che ha monitorato l'evento dal 2014 - ma va considerato in un contesto di surriscaldamento globale terrestre che incide anche laddove di caldo ce n'è ben poco....

Nel frattempo l'Alta Pressione Africana continua nella sua azione surriscaldante, rendendo rovente il
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
clima in buona parte della Penisola con conseguenze ormai quasi catastrofali visto lo scarso apporto idrico dei corsi d'acqua dai quali diventa sempre più difficile approvvigionarsi per bagnare i campi assetati ed i diversi incendi che, dolosamente o meno, stanno flagellando il sud Italia.
La situazione è destinata a migliorare lievemente nel corso del prossimo weekend, quando una perturbazione nord atlantica in rotta verso i Balcani, sarà in grado di rinfrescare parzialmente l'aria su buona parte della Penisola, scacciando l'afa e disseminando, più che altro a macchia di leopardo, precipitazioni che localmente potrebbero assumere carattere temporalesco e burrascoso.
Le temperature rientreranno dunque nei normali ranghi stagionali, ma sarà solo una breve parentesi, dato che, già dai primissimi giorni della prossima settimana, l'Alta Africana tornerà nuovamente protagonista indiscussa con un nuovo aumento termico e dei livelli di umidità e sembra che ci terrà compagnia per almeno tutta la seconda metà del mese.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile su tutto il nord Italia con diffuse precipitazioni, localmente temporalesche. Scendendo la Penisola incontreremo inizialmente condizioni di variabilità climatica con qualche precipitazione, specie sull'Emilia Romagna, mentre al sud l'assoluto protagonista sarà ancora il sole ed il caldo.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 14° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 41,3° registrata a Catania /Fontanarossa (CT - 17 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo da viariabile a poco nuvoloso su tutte le zone con possibili precipitazioni sparse, anche temporalesche, più probabili sui settori montani e dell'alta pianura; maggior presenza di sole sulla costa.
Le temperature saranno comprese tra 24° e 31° sulla costa, tra 20° e 32° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno comprese tra 20 e 10 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

mercoledì 12 luglio 2017

PUNTO FVG - 12/07/2017

Buon mercoledì 12 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Sembra ormai confermato che gli effetti della perturbazione nord atlantica in arrivo nel fine settimana non avranno l'effetto devastante che sarebbe stato in grado di portare ad una seconda pausa della stagione estiva, in quanto l'Alta Africana avrà la forza necessaria a far scivolare il nucleo instabile verso i Balcani, donando alla nostra Regione solo un timido regrigerio con l'abbattimento dell'Afa. 
In seguito sembra molto probabile che l'Alta Africana riorganizzi le sue truppe e torni all'assalto dello scenario barico europeo, riportando clima afoso e temperature nettamente sopra media, con l'altissima possibilità che il "maltempo anticiclonico" persista anche per tutta la seconda metà di luglio; salgono così sempre più le possibilità che l'estate 2017 si annoveri fra le più calde di sempre, forse seconda solo all'estate del 2003. Vedremo.

Per quanto riguarda la nostra Regione avremo cielo sereno o poco nuvoloso sulla costa con clima più gradevole rispetto ai giorni precedenti, grazie ai venti a regime di brezza, da poco nuvoloso a variabile sui restanti settori, dove non si escludono locali e brevi temporali, specie in montagna. Verso sera non si esclude totalmente il rischio precipitativo anche sui settori della costa.
Le temperature saranno comprese tra 25° e 29° sulla costa, tra 21° e 31° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 18 e 12 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 11 luglio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 11/07/2017

Buon martedì 11 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'alta pressione africana continua a spingere sull'accelleratore emettendo alti tassi di umidità e spingendo le temperature ben oltre le medie stagionali; al nord la struttura sta però iniziando a "scricchiolare" e lascia filtrare refoli d'aria fresca ed instabile che, a contatto con l'aria rovente ed umida, innescano violenti e brevi temporali, normalmente relegati ai settori alpini, ma spesso in estensione alle pianure o, localmente, alle coste.
La rottura estiva di metà mese che, dai modelli matematici della scorsa settimana, avrebbe dovuto interrompere l'ingerenza subtropicale, sembra di molto sminuita; infatti l'Alta Africana sembrerebbe avere la forza necessaria per deviare la perturbazione atlantica verso i Balcani, lasciando alla nostra Penisola solamente una rinfrescata con un lieve calo delle temperature intorno al prossimo fine settimana ed una repentina ripresa della calura e quindi nuovi apporti termici e di umidità. Vedremo!

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile sull'arco alpino, con diffuse precipitazioni, spesso temporalesche; sul resto del nord il cielo si presenterà da poco nuvoloso a variabile con possibili precipitazioni sparse, temporalesche sul Veneto e sulla Lombardia orientale. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo generalmente sereno o localmente poco nuvoloso con temperature ancora roventi.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 14,3° registrata a Venaria Reale in Torino (TO - 277 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 39,8° registrata a Catania (CT - 22 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo al mattino cielo da variabile a coperto sui settori montani e della pianura, con diffuse precipitazioni, anche temporalesche; tempo migliore sulla costa. Dal pomeriggio le condizioni peggioreranno su tutte le zone con diffuse precipitazioni spesso a carattere temporalesco; sui settori della costa, il clima dovrebbe essere migliore anche se non si esclude totalmente, verso sera, il rischio precipitazioni o temporali.
Le temperature saranno comprese tra 25° e 29° sulla costa, tra 21° e 31° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 16 e 10 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

sabato 8 luglio 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 08/07/2017

Buon sabato 8 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
L'Alta Pressione africana è al top della sua forma e sta arroventando non solo le giornate, ma anche le notti di buona parte delle località della nostra Penisola; tuttavia pur in un contesto di alta pressione, spesso si possono generare dei temporali improvvisi o comunque dei pesanti annuvolamenti. Tutto ciò è possibile proprio grazie all'Alta Pressione Africana che, carica di umidità, satura l'aria di un "comburente" che a contatto con il minimo sbuffo di aria fresca può generare violenti temporali, spesso accompagnati da forti colpi di vento e grandinate; cosa che non accade invece in un regime di Alta Pressione delle Azzore che rende l'atmosfera secca ed il caldo più gradevole, sopratutto di notte. 
L'Alta delle Azzorre era la tipica estate Mediterranea, con tanto sole, cielo limpidissimo e di un azzurro intenso, calda di giorno e relativamente fresca di notte, quando i più freddolosi ricorrevano spesso ad un maglioncino sulle spalle anche in pieno luglio. Ricordi metereologici di estati passate, vecchie di quasi 15 anni e che sembra non torneranno più... tanto che la regola sarà appunto la sempre più graduale "tropicalizzazione" del clima con l'Alta Africana sempre più presente e l'Alta delle Azzorre relegata a semplici comparsate, magari come coda di un violento fronte temporalesco. Ma perché l'Alta delle Azzorre ci ha abbandonato? Forse la domanda da farsi è più che altro perché l'Alta Africana ci ha colonizzato... e la risposta va cercata nelle acque al largo della Penisola Iberica che sono sempre più fredde e richiamano frequentemente in quelle zone perturbazioni nord atlantiche; ciò genera due fenomeni: il primo è che l'Alta delle Azzorre viene spinta verso ovest e quindi verso le coste americane o in pieno Atlantico, l'altro è che, un isolamento perturbato in quelle aree, genera automaticamente un richiamo Africano sul Mediterraneo...
Nei prossimi giorni il registro non sebra sia destinato a cambiare, se non sui settori montani a causa di un passaggio di un debole fronte perturbato distaccatosi dal nucleo di bassa pressione stanziante sulla Penisola Iberica e che genererà maltempo pomeridiano, spesso temporalesco e localmente associato a violenti colpi d'aria o grandinate. Il maltempo dovrebbe interessare come detto i settori montani sopratutto ad ovest e localmente alcune zone della Pianura Padana o le pianure del triveneto, mentre sul resto d'Italia il sole continuerà a splendere con il suo carico di calore che, unitamente agli alti tassi di umidità, renderà l'aria irrespirabile, anche di notte. Dobbiamo attendere forti risalite termiche che in diverse località del sud, specie in Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia, potrebbero pericolosamente avvicinarsi ai 40° o localmente superarli.
Per sperare in una boccata d'aria dovremo attendere la metà della prossima settimana, quando un più organizzato fronte temporalesco potrebbe portare ad una seconda pausa estiva con forti temporali, intense grandinate, forti colpi di vento, ma sopratutto con la fine dell'afoso caldo africano. Vedermo.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo generalmente variabile sull'arco alpino con la probabilità di diffusi e brevi temporali; sul resto della Penisola avremo condizioni di cielo sereno o localmente poco nuvoloso.

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per qunato riguarda la nostra Regione, OGGI avremo su tutte le zone cielo sereno o poco nuvoloso con atmosfera afosa. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità sui settori montani con possibili precipitazioni, anche temporalesche, che potrebbero localmente interessare anche l'alta pianura.
Le temperature saranno comprese tra 25° e 31° sulla costa, tra 20° e 34° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 22 e 15 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
Nella giornata di DOMENICA 9 LUGLIO, su tutta la Regione avremo cielo in genere sereno o localmente poco nuvoloso; dal pomeriggio aumento della nuvolosità sui settori montani con possibili precipitazioni, anche temporalesche, che potrebbero interessare anche la pianura, meno probabile, ma non escluso, l'interessamento da parte delle precipitazioni anche sui settori costieri verso sera. Clima afoso.
Le temperature saranno comprese tra 26° e 31° sulla costa, tra 21° e 34° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 22 e 15 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
La tendenza per LUNEDI' 10 LUGLIO sarà probabilmente di cielo sereno o poco nuvoloso su costa e pianura, da variabile a poco nuvoloso sui settori montani dove potrebbero esservi locali precipitazioni che potrebbero interessare anche l'alta pianura.
Il clima su pianura e costa potrebbe presentarsi meno afoso dei giorni precedenti per via di correnti meridionali, specialmente sui settori costieri.
Le temperature saranno comprese tra 24° e 29° sulla costa, tra 22° e 31° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 20 e 14 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

venerdì 7 luglio 2017

PUNTO FVG - 07/07/2017

Buon venerdì 7 luglio a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Stiamo per entrare in un weekend ardente, con l'Alta Africana che spingerà sull'accelleratore, rendendo l'aria irrespirabile anche di notte in buona parte della Penisola, se non si escludono i settori montani dove, anche a causa di un passaggio perturbato proprio nel weekend, potrebbero esserci le condizioni per salvarsi dal caldo estremo che sta imperversando in tutta Italia. 
ATTENZIONE all'ondata di calore che, da oggi ai primi gorni della prossima settimana, soprattutto al sud, potrebbe assumere caratteristiche desertiche, con il caldo che da umido diventerà torrido e con i termometri raggiungeranno e localmente supereranno i 40°, sopratutto in Sardegna e Sicilia.

Per quanto riguarda la nostra Regione avremo cielo sereno o poco nuvoloso ovunque con caldo afoso. Dal pomeriggio, sui settori montani, avremo un aumento delle nuvolosità con probabili locali temporali.
Le temperature saranno comrpese tra 24° e 29° sulla costa, tra 19° e 33° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 21 e 16 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.