martedì 19 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 19/09/2017

Buon martedì 19 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elabroazione grafica a cura di MtS!
Siamo ormai giunti agli sgoccioli della stagione estiva, anche da punto di vista astronomico; infatti questo venerdì, il 22 settembre, e più precisamente alle ore 20:02, quando vi sarà l'Equinozio, avrà inizio la stagione autunnale, anche dal punto di vista astronomico. 
C'è da dire che il clima rispecchia perfettamente la stagione, con piogge diffuse e temperature in calo per l'ingresso di fredde perturbazioni scandinave; il clima è ormai tipicamente autunnale, anche al sud dove solo fino a pochi giorni fa si sfioravano ancora i 40°. 
I prossimi giorni vedranno un netto miglioramento delle condizioni atmosferiche, con il ritorno del sole e con la ripresa termica, sopratutto nei valori massimi, ma ormai il clima sarà quello autunnale, salvo locali e brevi fiammate africane all'estremo sud.

Per quanto riguarda la giornata odierna avremo al nord, sui settori orientali, cielo da coperto a localmente nuvoloso con diffuse precipitazioni e clima decisamente fresco e con la quota neve che si attesterà intorno ai 1600 metri; sui settori occidentali invece avremo decise schiarite con clima generalmente sereno o poco nuvoloso. Scendendo la Penisola incontreremo condizioni di cielo variabile con possibili precipitazioni, più insistenti ed organizzate sui settori adriatici, mentre sulle coste laziali e campane saranno possibili anche dei temporali. All'estremo sud avemo maggior presenza di sole, salvo locali precipitazioni sulle coste tirreniche della Calabria e sul nord ovest della Sardegna.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 6,2° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 29,6° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione avremo, nella prima parte della giornata, cielo densamente coperto su tutte le zone con diffuse precipitazioni, anche temporalesche, specie sulla costa. Quota neve sulle montagne carniche intorno ai 1500 metri, mentre sul tarvisiano la quota potrebbe essere molto più bassa. Nella seconda parte della giornata, generale miglioramento atmosferico.
Le temperature saranno comprese tra 13° e 15° sulla costa, tra 11° e 14° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 4 e 0 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

sabato 16 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 16/09/2017

Buon sabato 16 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cira di MtS!
L'Italia è spaccata in due... climaticamente parlando, s'intenda! Infatti, mentre al nord il clima è diffusamente instabile ed a tratti perturbato, con atmosfera fresca, al sud, specialmente all'estremo sud e sulle Isole, i termometri raggiungono - nei loro valori massimi - anche i 36°. 
Il clima al nord, ma anche al centro, è dovuto dall'insistenza di correnti fresche ed instabili generate da un nucleo di bassa pressione che ,imperniato sulla Francia, sospinge le sue correnti oltralpe, generando diffusa instabilità climatica, con le zone critiche individuate su nordest, Umbria, Toscana e Marche mentre il clima del sud è dovuto agli aliti bollenti del nord africa che stanno regalando scampoli d'estate a Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. 
Ben presto però l'Italia sarà riunificata, per mano di un più possente ed organizzato nucleo di bassa pressione che spazzerà via l'Alta Africana anche dall'estremo sud, portando diffusa instabilità su tutta la Penisola, salvo poi tornare protagonista nell'ultima settimana del mese con un classico "colpo di coda" estivo che dovrebbe interessare tutta l'Italia, anche se al nord il caldo potrebbe essere smorzato da circolazioni più fresche... ma per queste previsioni vi rimando ai prossimi giorni quando le idee inizieranno ad essere più chiare.

Per quanto riguarda la giornata odierna, al nord avremo cielo coperto con diffuse precipitazioni sui settori orientali, mentre ad ovest il tempo sarà migliore; sul centro il cielo si presenterà generalmente variabile con precipitazioni concetrate sul Umbria, Toscana e Marche. Al sud il cielo sarà sereno o localmente poco nuvoloso con clima tipicamente estivo.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,3° registrata sul Völser Aicha a Fiè allo Scilliar (BZ - 920 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 33,2° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, OGGI avremo di notte e nelle prime ore della mattino cielo coperto su tutte le zone con diffuse precipitazioni, anche temporalesche, mentre nella seconda parte della giornata il clima sarà più variabile con residue locali precipitazioni.
Condizioni relativamente migliori sui settori montani.
Le temperature saranno comprese tra 18° e 21° sulla costa, tra 14° e 21° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 11 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
Nella giornata di DOMENICA 17 SETTEMBRE, su tutta la Regione avremo nelle prime ore della giornata ancora residue precipitazioni, anche intense, mentre nella seconda parte della giornata il clielo si presenterà generalmente variabile o localmnente coperto con precipitazioni isolate.
Come per la giornata di sabato, le precipitazioni in montagna dovrebbero essere meno probabili o comunque meno intense ed organizzate.
Le temperature saranno comprese tra 17° e 20° sulla costa, tra 13° e 20° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 4 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
La tendenza per LUNEDI' 18 SETTEMBRE sarà probabilmente di cielo da variabile a coperto su tutta la Regione con precipitazioni diffuse e continuative di notte ed al mattino, mentre nella seconda parte della giornata dovrebbero essere meno intense e più intermittenti.
Possibili nevicate in montagna intorno ai 1500 metri.
Le temperature saranno comprese tra 15° e 19° sulla costa, tra 12° e 18° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 7 e 0 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante

mercoledì 13 settembre 2017

PUNTO FVG - 13/09/2017

Buon mercoledì 13 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS  di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La nostra Regione è interessata da una temporanea rimonta anticiclonica che fungerà da pausa tra la perturbazione passata e la nuova che da domani porterà diffuso maltempo, con precipitazioni che insisteranno su tutte le zone almeno sino al weekend.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo su tutta la Regione cielo generalmente sereno al mattino e poco nuvoloso o localmente variabile dal pomeriggio.
Le temperature saranno comprese tra 15° e 22° sulla costa, tra 11° e 23° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 11 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 12 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 12/09/2017

GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Buon martedì 12 settembre a tutti i lettori di MtS!
Dopo un'estate così calda e siccitosa - seconda solo all'estate del 2003 (solo per via delle diverse pause temporalesche, altrimenti sarebbe stata prima in assoluto) - e dopo le predizioni di alcuni modelli matematici che, nei calcoli a lungo termine, indicavano un settembre ancora caldo ed asciutto, non ci si aspettava certo un inizio d'autunno metereologico talmente in linea con le sue caratteristiche stagionali. Infatti proprio il 1° di settembre - primo giorno dell'autunno metereiologico - ha coinciso con la rottura stagionale, passando dalle temperature afose e dal clima soleggiato del 31 agosto, al cielo plumbeo e alle temperature "fresche" del 1 settembre; e da allora di perturbazioni ne sono transitate già 3... in 12 giorni, insomma un autunno in pieno stile!
Nei prossimi giorni il clima non cambierà - salvo una brevissima pausa a metà settimana - con una nuova perturbazione in arrivo dal nord europa che porterà altre piogge diffuse, dapprima al nord e poi in espansione al resto della Penisola.

Per quanto riguarda la giornata odierna, al nord avremo cielo coperto sui settori centro orientali con diffuse precipitazioni, mentre su quelli occidentali avremo cielo poco nuvoloso o localmente variabile. Alcune precipitazioni interesseranno anche i settori centrali, specie su Emilia Romagna e Toscana, mentre sul resto della Penisola il clima dovrebbe essere migliore con il litorale adriatico generalmente sereno e quello tirrenico poco nuvoloso o localmente variabile.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,3° a Venaria Reale in Torino (TO - 277 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 30,6° registrata a Catania (CT - 22 mt.s.l.m.).
 
IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Su tutta la Regione avremo cielo pesantemente coperto con diffuse ed abbondanti precipitazioni, specie al mattino. In giornata avremo forti venti da nord est con bora sulla costa. 
Miglioramento delle condizioni atmosferiche nell'ultima parte della giornata.
Le temperature saranno comprese tra 17° e 21° sulla costa, tra 12° e 19° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 9 e 5 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

venerdì 8 settembre 2017

WEEKEND METEO FVG

La nostra Regione è temporaneamente interessata da un campo altopressorio che sta rendendo il clima gradevole e soleggiato. Purtroppo nella giornata di domani un fronte atlantico valicherà le Alpi portando diffusa instabilità che nella giorata di domenica verrà accentuata per l'ingresso di forti correnti sciroccali.
La nuova settimana potrebbe aprirsi ancora con maltempo per la formazione di un nucleo di bassa pressione in seno al Mediterraneo, la cui portata potrebbe caratterizzare il clima della nostra Regione con diffuso e severo maltempo.

SABATO 9 SETTEMBRE
Su tutta la Regione avremo cielo da variabile a nuvoloso con possibili precipitazioni al mattino; durante la giornata venti di scirocco potrebbero temporaneamente migliorare la situazione ma in nottata una perturbazione nord atlantica porterà il suo carico di piogge intense e localmente temporalesche.
Le temperature saranno comprese tra 19° e 25° sulla costa, tra 16° e 24° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 14 e 8 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

DOMENICA 10 SETTEMBRE
Su tutta le zone avremo cielo generalmente coperto con diffuse precipitazioni, anche intense, sopratutto in pianura e sui settori montani, mentre sulla costa i forti venti di scirocco renderanno le piogge intermittenti e saranno possibili anche temporanee schiarite.
Verso sera il tempo peggiora sensibilmente ovunque con diffuse, abbondanti ed intense precipitazioni, localmente anche temporalesche. Possibili mareggiate sulla costa.
Le temperature saranno comprese tra 21° e 25° sulla costa, tra 19° e 23° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 15 e 9 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Tendenza per LUNEDI' 11 SETTEMBRE
Avremo probabilmente condizioni di cielo coperto su tutta la Regione con piogge diffuse, abbondati ed intense, localmente temporalesche, accompagnate da forti venti di scirocco, a causa dell'isolamento di un nucleo di bassa pressione in seno al Mediterraneo. Attenzione perché in base al posizionamento di detto vortice, le perturbazioni potrebbero assumere carattere particolarmente intenso.
Le temperature saranno comprese tra 21° e 25° sulla costa, tra 18° e 23° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 15 e 10 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.
 
Comuzzi Dante.

giovedì 7 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 07/09/2017

Buon giovedì 7 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La perturbazione nord atlantica in discesa dalla Francia, ha ormai valicato le Alpi e sta portando le prime avvisaglie di mal tempo al nord. Avremo temporali e temperature in calo su tutto il centro nord e mentre domani avremo un temporaneo miglioramento a settentrione, la perturbazione nord atlantica scenderà la Penisola guastando il tempo al sud. 
Nei giorni a seguire, e più precisamente durante il weekend, una seconda perturbazione - molto più organizzata di quella odierna - riporterà condizioni di maltempo sulla nostra Penisola con la possibilità che venga a formarsi un nucleo di bassa pressione in seno al Mediterraneo, cosa che pèotrebbe rendere il maltempo più persistente ed intenso.
Volendoci spingere nel lungo termine, i modelli - sopratutto l'Europeo ECMWF - vedrebbero, intorno all'ultima decade del mese, proprio in piena zona equinoziale, un colpo di coda estivo, con il ritorno in grande stile dell'Alta Africana e delle sue temperature calde, che ovviamente sarebbero riparamentrate al periodo, ma pur sempre calde! Vedremo...

Nel frattempo l'uragano Irma sta devastando i Caraibi, con le isole Barbuda quasi completamente distrutte e con 6 morti accertati sin ora. Irma verrà molto presto in contatto con Puerto Rico, Florida e Isole Vergini, mettendo a rischio la vita di 37 milioni di persone, tanto che i governatori hanno spronato le popolazioni di queste zone ad abbandonare le proprie case, perché - parole del governatore Rick Scott della Florida - le case si ricostruiscono, le vite no.
Grande come la Francia, con una velocità di spostamento di 24 km/h e capace di generare venti sino a 295 km/h, Irma è il più grande uragano mai registrato sin ora nell'Atlantico, più potente di Harvey ed addirittura più potente di Andrew che colpì la Florida nel 1992 facendo 65 morti.
Ma Irma non è sola... infatti nell'Atlantico si è generato anche José, "promosso" a uragano di categoria 1 con venti fino a 120 km/h; attualmente si trova ancora lontano dalle zone abitate: è in pieno Atlantico centrale a oltre 450 km dalle coste della Guiana francese.

Nella giornata odierna avremo cielo variabile al centro nord, con possibili precipitazioni sparse, specie sui settori orientali. Al sud il clima sarà ancora buono con cielo sereno o poco nuvoloso, salvo maggiori addensamenti sulle coste campane, doe potrebbero generarsi dei locali piovaschi.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 13,8° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 35° registrata a Catania (CT - 2 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente coperto o localmente variabile su tutte le zone, salvo maggiore alternanza tra sole e nubi sui settori montani. Diffuse precipitazioni, in genere deboli, anche se non si escludono locali ed intensi temporali, interesseranno l'intera Regione e le temperature saranno in lieve calo.
Le temperature saranno comprese tra 19° e 24° sulla costa, tra 15° e 23° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 13 e 7 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

martedì 5 settembre 2017

IL PUNTO DEL MATTINO - 05/09/2017

Buon martedì 5 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS  di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Varcata la soglia autunnale metereologica (1° Settembre) ci stiamo dirigendo verso quella astronomica, fissata per il 22 settembre e più precisamente alle ore 20:03, quando vi sarà l'Equinozio d'Autunno; il 1° di settembre è anche stato lo spartiacque tra l'estate rovente ed africana e l'autunno gradevole e piovoso. Infatti nel weekend appena trascorso, abbiamo avuto diffuse precipitazioni che hanno cacciato a sud l'afosa alta africana e riporatato le temperature entro la media stagionale o localmente al di sotto; lo scenario barico dei prossimi giorni sarà caratterizzato da una vivace variabilità climatica che ci condurrà attraverso precipitazioni autunnali intervallate da fasi di tempo migliore - come quello che stiamo vivendo oggi - durante le quali vivremo un clima "tardo-estivo".
Oggi dunque ci apprestiamo a vivere una giornata caratterizzata da clima in miglioramento con cielo generalmente poco nuvoloso o variabile e con le temperature - nei soli valori massimi - in leggera ripresa; ma sui settori settentrionali del Vecchio Continente una struttura perturbata sta muovendo i suoi passi verso il mediterraneo e verso metà/fine settimana potrebbe impattare con le Alpi e portare ad un nuovo guasto climatico, sopratutto al centro nord. 
Volendo dare un occhio al lungo periodo, la prossima settimana vedrebbe la risalita di un pre-frontale (ovvero un sistema anticiclonico che precede uno perturbato) anticiclonico, probabilmente africano, che sarebbe naturalmente seguito da un nuovo peggioramento... vedremo.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo da poco nuvoloso a variabile su tutto il nord Italia, mentre sui settori centrali e meridionali ed in Sardegna avremo prevalenza di cielo sereno. All'estremo sud invece il cielo si presentrerà da poco nuvoloso a variabile.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 8,4° registrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 33,2° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo cielo generalmente poco nuvoloso o localmente variabile con tendenza al miglioramento nel corso della giornata.
Le temperature saranno comprese tra 17° e 25° sulla costa, tra 13° e 25° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 14 e 7 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

venerdì 1 settembre 2017

PUNTO FVG - 01/09/2017

Buon venerdì 1 settembre a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
La nostra Regione sarà interessata in questo e nei prossimi giorni da correnti d'aria fresche ed instabili che ne caratterizzeranno il clima con tempo perturbato ed avremo un netto calo termico. 
La giornata odierna è cominciata con cielo coperto, in seguito all'ingresso di un fronte da ovest forviero di diverse precipitazioni - anche temporalesche - che dalle prime ore di questa mattina bagnano tutta la Regione; il registro non cambierà per tutto il weekend, con clima instabile ed a tratti perturbato. Un deciso cambiamento dovrebbe attenderci a metà della prossima settimana con una nuova rimonta africana che ovviamente non avrà nulla a che vedere con gli apporti termici degli scorsi mesi, ma riporterà comunque condizioni estive.

Per quanto riguarda la giornata odierna, avremo cielo coperto su tutte le zone con diffuse precipitazioni, spesso temporalesche che, localmente, potrebbero assumere carattere violento. Non si escludono, durante la giornata, fasi di tempo migliore, anche se nel complesso la giornata sarà piovosa.
Le temperature saranno comprese tra 21° e 25° sulla costa, tra 18° e 25° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 16 e 10 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.

giovedì 31 agosto 2017

PUNTO DEL MATTINO - 31/08/2017

Buon giovedì 31 agosto a tutti i lettori di MtS!
GFS di Wetterzentrale.de
Elaborazione grafica a cura di MtS!
Siamo giunti al capolinea dell'estate metereologica (che è semplicemente una convenzione internazionale che sancisce l'inizio dell'autunno al 1° di Settembre, mentre l'Autunno Astronomico non comincerà prima del 22 Settembre, più precisamente alle ore 20:03 quando vi sarà l'Equinozio d'Autunno) e coincide con il capolinea della 7a ondata di calore africano staginale; infatti a partire da domani o localmente da questa sera, un fronte nord atlantico farà cedere di schianto la cupola africana, spingendola, ora dopo ora, verso sud e investendo gradualmente l'intera Penisola con diffuse precipitazioni ed un calo termico che localmente farà perdere anche 10° rispetto ai giorni precedenti. 
Torneranno finalmente le vere piogge, quelle che riempiranno nuovamente i corsi dei fiumi e la portata dei laghi, messi duramente alla prova durante questa estate siccitosa e le temperature torneranno entro le medie stagionali o localmente al di sotto. Attenzione però... perchè visto il caldo preesistente avremo molta energia termica e di conseguenza le precipitazioni saranno spesso a carattere temporalesco e potranno essere accompagnate da forti colpi di vento e grandinate. 
Il colpo inferto alla stagione estiva sarà violentissimo tanto da portarci alla "Rottura Stagionale" che sancirà la fine, non dell'estate sia chiaro, ma della stabilità estiva e sopratutto della velocità di ripresa climatica in seguito ad una perturbazione; infatti se nei mesi precedenti, in seguito ad una violenta perturbazione, sarebbero bastate poche ore di sole o al massimo una giornata per ristabilire le condizioni estive, da domani in poi i giorni per ricucire la ferita metereologica saranno diversi e tale ferita non sarà mai completamente chiusa.

E nel frattempo Florence fa capolino nei pressi del nostro pianeta.... questa sera infatti potremo assistere, anche con un semplice binocolo, al passaggio dell'asteroide 3122 Florence che, con il suo diametro di oltre 4 km, è l'oggetto monitorizzato più grande da quando è iniziato il programma Nasa di controllo degli asteroidi NEO (Near-Earth Object), cioè catalogati come potenzialmente pericolosi. Tuttavia il pericolo di impatto con il nostro Pianeta non esiste in quanto Florence passerà a 7 milioni di km dalla Terra, corrispondente ad una distanza 18 volte superiore a quella che ci separa dalla Luna. Dunque tutti con il naso all'insù dalle ore 21:30 di questa sera guardando tra le costellazioni del Capricorno, Acquario, Delfino, Freccia e Cigno e dunque verso sud.
Per quanto riguarda la giornata odierna avremo cielo da sereno a poco nuvoloso su tutto il centro nord, salvo maggiori annuvolamenti notte tempo ad ovest per l'ngresso di una perturbazione atlantica; sui settori centrali avremo cielo poco nuvoloso o localmente variabile, mentre al sud il cielo si presenterà ovunque sereno.

Sotto i 1000 metri di quota, la temperatura minima assoluta di ieri in Italia è stata di 15,8° regisrata a Tarvisio (UD - 778 mt.s.l.m.), mentre la massima assoluta è stata di 38,4° registrata a Decimomannu (SS - 28 mt.s.l.m.).

IL PUNTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
Per quanto riguarda la nostra Regione, oggi avremo in giornata cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le zone con atmosfera molto umida e calda; notte tempo potrebbero giungere i primi temporali che potrebbero assumere anche carattere molto violento.
Le temperature saranno comprese tra 24° e 28° sulla costa, tra 18° e 31° in pianura, mentre le temperature medie in montagna saranno di 19 e 14 gradi, rispettivamente alle quote di 1000 e 2000 metri.

Comuzzi Dante.